Il comune di Boves - Protezione Civile Città di Boves

Cerca nel sito
Vai ai contenuti

Menu principale:

Il comune di Boves

Il nostro territorio
Il  territorio  comunale  presenta  una  forma  allungata  coincidente  quasi  per  intero  con  la  parte montana  della  vallata  del  Torrente  Colla,  che  si  allarga  dove  questo  raggiunge  la  pianura all'altezza del centro abitato di Boves.
E'  circondato  dai  Comuni  di  Peveragno  ad  est,  Cuneo  a  nord,  Borgo  San  Dalmazzo  a  nord- ovest, Roccavione, Robilante e Vernante ad ovest, Limone Piemonte a sud.

Le  coordinate  dei  punti  estremi  del  confine  comunale sono :
- a Sud:  4°51'10'' Ovest; 44°14'31'' Nord, presso Cima La Motta;
- a Nord: 4°53'00'' Ovest; 44°21'39'' Nord, presso Roata Gauteri;
- a Est: 4°51'04'' Ovest, 44°15'21'' Nord, a quota 2274m a nord di Bric Costarossa;
- a Ovest: 4°51'04'' Ovest; 44°19'33'' Nord, presso il ponte di ferro" sito tra Fontanelle e Borgo San Dalmazzo.

La  superficie  comunale,  che è di  circa  51.5  Kmq,  presenta  una  lunghezza  massima  in direzione Sud-Nord di 14 Km e una larghezza massima da SO a NE di circa 7 Km.

L'altitudine  ha  un  valore  medio  di  1.450m  s.l.m.  i  cui  termini  estremi  sono  il  Bric  Costa Rossa (quota 2.403m s.l.m.) e il Tetto del Gallo (quota 544m s.l.m.).

Ad occidente il lungo contrafforte, che si origina in località Cima La Motta, punta verso nord e divide il bacino idrologico del Torrente Colla da quello del Torrente Vermenagna, tributario presso Borgo San Dalmazzo del Torrente Gesso (che si unirà qui al Fiume Stura di Demonte a valle di Cuneo). Il Torrente Colla, invece, piegando il suo corso verso nord-est, dopo la sua unione con il Torrente Josina, cambiando addirittura nome e chiamandosi per un breve tratto Brobbio,  confluisce  nel  Torrente  Pesio,  presso  Morozzo,  e  successivamente  nel  Fiume Tanaro. E' interessante osservare che due corsi d'acqua (T. Colla e T. Vermanagna) molto vicini e praticamente paralleli, gravitino su bacini idrologici differenti (Stura e Tanaro rispettivamente) che, nei pressi di Cherasco, si uniranno per poi riversare le loro acque nel Fiume Po.

L'orientamento Sud-Nord della vallata del Torrente Colla influisce sulle condizioni meteorologiche del territorio comunale. Infatti, il Monte Besimauda crea una barriera per le correnti provenienti dal Sud-Ovest (dal golfo ligure-provenzale), mentre la rettilinearità del solco vallivo, dall'aspetto imbutiforme, offre un invito per le masse d'aria che stazionano piu umide e fredde, specie nella stagione invernale.

Da un punto di vista della dislocazione della popolazione, che risulta attualmente attestarsi intorno ai 9.900 abitanti, il concentrico, in cui risiedono oltre 5.200 persone, è posto nella porzione nord-ovest del territorio comunale. La restante parte della popolazione e suddivisa in 10 frazioni (Fontanelle, Mellana, Sant'Anna, San Mauro, Rivoira, Cerati, Roncaia, Castellar, Rosbella e San Giacomo) disposte ad arco intorno al centro urbano.

Il  territorio  di  Boves  non  e  solcato  da  una  importante  rete  infrastrutturale,  stradale  e ferroviaria. Per quanto riguarda la rete stradale e da segnalare la presenza della Strada Provinciale 21 "Bovesana", la quale attraversa il territorio comunale lungo la direttrice nord - ovest, che garantisce il collegamento con Cuneo verso nord, e Limone Piemonte (e di conseguenza la Francia) verso ovest.
Un tempo il territorio comunale era anche dotato di stazione ferroviaria lungo la vecchia linea Cuneo - Nizza, ormai dismessa, per cui attualmente il principale scalo ferroviario risulta essere quello di Cuneo.

- Informazioni estratte dal Piano Comunale di Protezione Civile di Boves -


Boves e i comuni confinanti
 
Torna ai contenuti | Torna al menu